ANDRÉ DURAND


SELF PORTRAITS WITH RINALDO

Painting 1968-1999

About the Artist - André Durand Gallery 2000

L'arte di André Durand riflette una ricerca spirituale, inquieta, molto inquieta, ma incessante, così come un pittorica autodisciplina continuo che incorpora i motivi di oggi con quelli del passato, in una ricostruzione costante e arricchente della tradizione.

Come disegnatore consumata esperto, Durand è libero di lasciarsi seguire autorevole alla sua ispirazione di tela, con una ricchezza cromatica e la combinazione gioiosa di colori che si fondono perfettamente insieme la tessuto della pittura francese e italiano dal 14° secolo ad oggi.

The art of André Durand reflects a spiritual search, restless, very restless, but unceasing, as well as a continuous pictorial self-discipline that incorporates motifs of today with those of the past in a constant rebuilding and enriching of tradition.

As a consummately skilled draughtsman, Durand is free to let himself follow authoritively his inspiration to canvas, with a chromatic richness and joyful combination of colours that blend seamlessly together the fabric of French and Italian painting from the 14th century to the present.


SS. SEBASTIANO, MARCO & MARCELINUS

FOTOGRAFANDO STATUE PER UN ANNO

PHOTOGRAPHING STATUES FOR A YEAR

MARISA DE’ SPAGNOLIS
&
ANDRÉ DURAND

FOTOGRAFANDO STATUE PER UN ANNO. Come primo volume completo sulla statuaria ellenistica esposta al Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga, questo libro include innovazioni in capo archologico, testo storico-artistico in inglese e italiano della Distinta Archeologa italiana MARISA DE’ SPAGNOLIS, marisadespagnolis.it/ e 90 fotografie a colori a piena pagina , scattate tra il 2011 e il 2012 dal Maestro ANDRÉ DURAND quando risiedeva al museo come artista.

Questo variegato patrimonio artistico è rimasto sotto esplorato e non ben compreso, mostrato senza una visione d’insieme e come singoli capolavori dell’arte antica, fino alla pubblicazione di questo splendido libro adatto sia per il grande pubblico che per gli specialisti. Le sculture — scoperte nel 1957 dai costruttori della strada costiera tra le città di Terracina e Gaeta, a poche centinaia di metri dalla città di Sperlonga — ricordano la leggenda del mitico re di Itaca, Odisseo. In primo piano nella collezione è la famosa testa del protagonista, Ulisse, e I gruppi di Scilla e L’accecamento di Polifemo, entrambi i gruppi legati agli scultori Athanadoros, Hagesandros e Polydoros di Rodi, gli stessi maestri che scolpirono il gruppo del Laocoonte nei Musei Vaticani.

Ogni scultura è stata fotografata con l’occhio di un artista, sensibile ad ogni dettaglio e in diverse condizioni di illuminazione, per rivelare la portata della loro eccezionale bellezza. Esso vuole sottolineare il ruolo unico di queste sculture in marmo, come stumento di prestigio per l'imperatore Tiberio ma anche l'innovazione artistica che esse ci presentano oggi.

Le sculture a Sperlonga sono eccezionalmente adatte per la riproduzione e le fotografie sono un aiuto prezioso per comprendere la produzione antica e identificare correttamente questi pezzi notevoli. FOTOGRAFANDO STATUE PER UN ANNO è progettato per diventare lo standard di riferimento per i decenni a venire.

PHOTOGRAPHING STATUES FOR A YEAR, is the first comprehensive volume dedicated to the large-scale Hellenistic statuary housed in Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga. This book includes groundbreaking archaeological, art-historical text, in English and Italian, by the distinguished Italian archaeologist, MARISA DE’ SPAGNOLIS, marisadespagnolis.it/ with 90 full page colour photographs taken between 2011-2012 by ANDR&Ecute; DURAND when he was artist in residence in the museum.

This diverse artistic legacy remained under-explored and not well understood, displayed in isolation as masterpieces of ancient art, until the publication of this superb book suitable for the general public and specialists alike. The sculptures — discovered in 1957 by the builders of the coastal road between the cities of Terracina and Gaeta a few hundred meters from the town of Sperlonga — recall the legend of the mythical king of Ithaca, Odysseus. Featured in the collection is the famous head of the hero, Ulysses, and the groups of Scylla and The Blinding of Polyphemus, both groups linked to the sculptors Athanadoros, Hagesandros and Polydoros of Rhodes, the same masters who sculpted the Laocoon group in the Vatican Museums.

Each sculpture has been photographed with an artist’s eye, sensitive to every detail and in different lighting conditions, to reveal the extent of their exceptional beauty. The book emphasises the unique role of these marble sculptures, both as a medium of prestige for the Emperor Tiberius, as well as for the artistic innovation they presents to us today.

The Sperlonga sculptures are exceptionally suited for reproduction and the photographs are an invaluable aid to understanding ancient production and correctly identifying these remarkable pieces. PHOTOGRAPHING STATUES FOR A YEAR is designed to become the standard reference for decades to come.

Copertina Flessibile | Copertina Rigida | Hardcover | Paperback | Available from:

Erma Bretschneider

Erma Bretschneider logo, white typography on dove grey background

Durand Digital Gallery

André Durand logo, AD initials with drawing of lyre with link to Durand Digital Gallery

Amazon

Amazon logo, Available at Amazon